Cause di morte in Italia: Rilasciati i dati Istat. Primo posto alle Patologie Cardiache

"Quali sono le principali patologie che colpiscono gli italiani? Quali le principali cause di Morte? Il nuovo rapporto Istat relativo ai decessi avvenuti in Italia nel 2012 può renderci le idee più chiare ed aiutarci a costruire uno schema di prevenzione"


Nel 2012 malattie ischemiche del cuore e malattie cerebrovascolari le cause di morte più frequenti



Il nuovo rapporto Istat ci svela, infatti, i dati relativi ai decessi avvenuti in Italia nel 2012: in quell'anno sono morte in Italia 613.520 persone, con un tasso standardizzato di mortalità pari al 92.2 individui per 10mila residente. I tassi rispetto al 2007 si sono ridotti del 6%, ma c'è stato un aumento delle morti registrate (del 7%), che l'Istat fa corrispondere all'invecchiamento della nostra popolazione.

Ma quali sono le principali cause di morte in Italia

La prima causa più frequente è rappresentata dalle malattie ischemiche del cuore (75.098 casi nel 2012), seguita dallemalattie cerebrovascolari (61.255) e da altre malattie a carico del cuore (48.384). Secondo i dati resi noti circa il metà dei decessi avviene tra i 64 e gli 84 anni (157.847 uomini e 124.258 donne). Oltre gli 85 anni le cause più frequenti sono invece le malattie del sistema circolatorio, con una prevalenza di cardiopatie e malattie cerebrovascolari, mentre tra le donne aumentano le morti per Alzheimer. Nel Nord e al Centro demenze e Alzheimer, influenza e polmonite hanno rilevanza maggiore rispetto al Sud dove invece è il diabete mellito la causa principale.

tumori maligni sono tra le principali cause di morte: 33.538 decessi sono dovuti a cancri che hanno colpito trachea, bronchi e polmoni e rappresentano la quarta causa di morte in assoluto, oltre a rappresentare la seconda causa di morte tra gli uomini. Demenze senili e Alzheimer sono la sesta causa di morte, con un totale di 26.559 casi nel 2012 e un piccolo incremento rispetto ai dati degli anni precedenti.

Le cause principali di morte tra le donne sono da rinvenire nelle malattie ipertensive, nelle demenze senili e nell'Alzheimer, mentre tra gli uomini prevalgono i tumori e le malattie croniche delle basse vie respiratorie. Sempre tra gli uomini, il tumore alla prostata è la decima causa di morte, mentre per le donne il tumore al seno è la settimana causa di morte, oltre ad essere la più frequente per quello che riguarda le morti causate da tumore. Tra i bambini con età compresa tra 1 e 14 anni le malformazioni congenite e le leucemie sono le prime cause di morte.

Tra i ragazzi con età compresa tra i 15 e 24 anni, la principale cause sono gli accidenti da trasporto, seguiti dai suicidi. Tra i 25 e i 64 anni sono i tumori maligni la causa più frequente, mentre tra le altre l'Istat ha registrato le morti di natura violenza e le malattie cardiovascolari, che hanno un'incidenza maggiore tra gli uomini rispetto che tra le donne.

Fonte:  Istat

Comments