Il Ruolo del Farmacista

"Il farmacista è il professionista specialista del farmaco che si occupa della corretta dispensazione, della giusta posologia, aderenza alla terapia ed effetti collaterali dei farmaci (compresi presidi medico-chirurgici ed alimenti destinati a fini medici speciali). Disponendo di una specifica preparazione scientifica, è specializzato nella preparazione, fabbricazione e controllo dei medicinali (secondo farmacopea), ed è autorizzato a consigliare in materia di farmaci nonché a svolgere funzioni epidemiologiche, preventive e di educazione sanitaria presso la popolazione"



Il FARMACISTA controlla che la ricetta sia compilata in modo completo e corretto. 

Il FARMACISTA non può mai modificare la prescrizione del medico. 

Al FARMACISTA, primo confidente del cittadino, è utile segnalare prima dell'acquisto di qualsiasi medicinale, lo stato di salute (cpr.gravidanza e allattamento) e la presenza di altre patologie, eventuali allergie a farmaci e/o alimenti, l'uso di altri medicinali o integratori alimentari, il regime alimentare. 

Il FARMACISTA è così in grado di consigliare la posologia corretta, i tempi e i modi di somministrazione del farmaco e di evidenziare eventuali controindicazioni. 


Il FARMACISTA è autorizzato a vendere alcuni farmaci a basso dosaggio che curano disturbi fastidiosi e non gravi, anche senza la presentazione di ricetta medica.


La Ricetta Medica

La vendita del FARMACO è assoggettata alla presentazione della RICETTA MEDICA. 

La RICETTA MEDICA deve riportare: Nome e Cognome, Indirizzo e Firma del medico; Nome e Cognome (o le iniziali se previsto dalla legge sulla privacy) del paziente, data della prescrizione, nome ed eventuale dosaggio del farmaco, posologia. 

La ricetta può essere:

  • RIPETIBILE: Il Farmacista deve timbrare ed annotarvi la data, il Numero di confezioni ed il prezzo del medicinale. Se non indicato il dosaggio del medicinale è da intendersi il minore in commercio. Se non indicato diversamente dal medico, la ricetta ha la validità di tre mesi e 5 pezzi.
  • NON RIPETIBILE: Il farmacista ha il dovere di consegnare quanto prescritto in unica soluzione quindi di ritirare la ricetta. Se non indicato diversamente, il dosaggio è sempre da intendersi il minore in commercio.
  • RICETTA MINISTERIALE SPECIALE: deve riportare gli estremi del paziente; Dose modo e tempo di somministrazione scritto in tutte lettere, data di prescrizione ed essere firmata (non siglata) dal medico 2 volte. Vale 10 giorni escluso quello del rilascio.
La ricetta del SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE è valida solo nella Regione di emissione, ha validità di 30 giorni dal giorno successivo alla data di compilazione e deve essere redatta dal medico (identificabile attraverso il timbro) in tutte le sue parti. E' cura dell'assistito verificare la completezza della compilazione. 

(agg. Note CUF devono essere scritte e controfirmate dal medico) 

(agg. ESENZIONI devono essere scritte dal medico) 

Qualsiasi alterazione e/o variazione dei dati riportati sulla ricetta non controfirmata dal medico prescrittore invalida la validità della ricetta stessa.

 IL FARMACO


 L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce FARMACI  "tutte quelle sostanze che introdotte in un organismo vivente, ne  possono modificare una o più funzioni". 

 Tali sostanze, definite PRINCIPI ATTIVI, possono essere di origine  naturale, semisintetica (modificazione di sostanze naturali per  migliorare l'attività), di sintesi chimica. 

 Il FARMACO può curare sia i sintomi, sia le cause della malattia.