Rubriche‎ > ‎

Alimentazione e Vita - a cura della Biologa Nutrizionista Dott.ssa Anna Chiara Ragone

www.annachiararagone.it

                               


                           Dott.ssa Anna Chiara Ragone

                                 Biologa Nutrizionista

                              www.annachiararagone.it

                                  Cell.347 9217015 





Personalizzare il piano alimentare conoscendo il proprio metabolismo con l’Holter Motorio

Uno stile di vita corretto, caratterizzato da una dieta equilibrata  e da una maggiore attività fisica, aiuta a mantenere o migliorare la salute e a ridurre il rischio di malattie croniche come l’obesità, il diabete , l’ipertensione, il cancro. 

Difficilmente una buona salute può essere ottenuta se la persona non raggiunge e mantiene un peso ideale o accettabile.  

Il peso ideale è deducibile dalla valutazione della composizione corporea ottenuta tramite la bioimpedenziometria  che indica la quantità e percentuale di massa magra-grassa  e allo stato di idratazione.

 Tali conoscenze permettono di avere una migliore valutazione dell’eccedenza o del difetto ponderale e di quantificare le necessità energetiche e nutrizionali per definire la corretta impostazione del fabbisogno nutrizionale.

Da oggi inoltre è possibile valutare il reale metabolismo basale utilizzando  Il Sensewar Armband, anche chiamato Holter motorio-metabolico o più semplicemente il " Conta Energia".E’ un piccolo apparecchio, o meglio dire bracciale, che si applica sul braccio e misura in modo continuo il dispendio energetico totale, la durata e il grado di attività fisica, la durata del sonno e del tempo sdraiato.

La registrazione dei dati avviene in condizioni fisiologiche e durante le normali attività e in qualsiasi ambiente, è possibile evidenziare particolare momenti della giornata ad esempio quando si va in palestra o svolge una qualunque attività fisica programmata, potete indossarlo una giornata, per avere una idea indicativa di massima, oppure, per una migliore stima, 3 o addirittura 7 giorni .

Non essendo assolutamente invasivo, è applicabile a tutti, adulti e bambini, in qualunque condizione patologica e non patologica, è utile agli sportivi, a chi desidera realmente sapere se il proprio metabolismo è lento o veloce, a chi desidera perdere o mettere peso per personalizzare al massimo il piano alimentare.

Si porta al braccio destro in corrispondenza del tricipite, è molto comodo da indossare e il monitoraggio può essere effettuato in maniera continuativa, anche per giorni interi, con la possibilità di indossarlo in maniera discreta sotto il normale abbigliamento, senza che nessuno possa vederlo, può acquisire dati per un periodo minimo di 10 minuti e fino a 2 settimane ed archiviarli nella sua memoria per il successivo trasferimento sul pc, i dati raccolti vengono quindi analizzati, mostrati graficamente e presentati su un referto che li evidenzia chiaramente, con grafici e tabelle di facile lettura.

I vantaggi di Armband sono numerosi e il sistema è insostituibile per numerose situazioni cliniche in tutti i programmi dove è necessario seguire e monitorare il dispendio energetico, l’attività fisica, lo stile di vita e la qualità di vita, il livello di stress, o gli altri dati correlati.

 Va dunque evidenziato una volta di più che la prescrizione di un programma dietetico richiede un accurato studio del paziente e un controllo nel tempo per verificare l’esito di tale intervento sanitario.  

Dott.ssa Anna Chiara Ragone



Test Genetici: Conoscere noi stessi ed il nostro Futuro

pubblicato 21 feb 2015, 06:40 da Marco Barone   [ aggiornato in data 25 feb 2015, 03:54 ]

"I Genotest o test di predisposizione (suscettibilità) genetica sono test genetici finalizzati ad individuare i caratteri genetici  che, pur non presentando mutazioni che causano patologia, presentano caratteristiche capaci di comportare un’aumentata probabilità di sviluppare un disturbo in seguito ad interazione con fattori ambientali predisponenti"

I Genotest sono di vario tipo ed in particolare riguardano:

  • L’Alimentazione: NUTRIGENOMICA  infatti il metabolismo dipende per la maggior parte dai propri geni. Ciò significa che ogni individuo metabolizza gli stessi cibi in modo diverso. Il modo in cui l’organismo metabolizza gli acidi grassi, i carboidrati, le vitamine e i minerali dipende soprattutto dal proprio corredo genetico. Tenendo conto dell’analisi del proprio DNA si troveranno le risposte in merito al proprio fabbisogno nutrizionale specifico, alle caratteristiche personali e alla predisposizione a sovrappeso/obesità, intolleranza glucidica, ipercolesterolemia.

  • Lo Sport: SPORTGENOMICA. Questa categoria di genotest è specifica per sportivi professionisti, amatori e per soggetti che fanno sport. La durata e l’intensità del gesto sportivo infatti dipende da tanti fattori come: numero dei partecipanti, attrezzi utilizzati, grandezza del campo da gioco, regole e tipologia di competizione. Nel Genotest Sport vengono analizzate diverse caratteristiche suddivise in: Struttura corporea,prevenzione, infiammazione e stress ossidativo, caratteristiche metaboliche ed alimentari, risposta all'allenamento. Il risultato del test aiuta a prevenire Infortuni, massimizzare gli effetti della prestazione, migliorare la programmazione e pianificazione di allenamenti e gare, conoscere meglio se stessi e capire come convivere al meglio con le proprie caratteristiche, creare un piano nutrizionale personalizzato, allungare la “vita” sportiva.

  • La  prevenzione dell’ Alzheimer: Esiste una letteratura scientifica molto ampia che evidenzia il link tra livelli elevati di glicemia e rischio di insorgenza della malattia di Alzheimer.

In soggetti con Ipercolesterolemia familiare, soggetti con ipertensione arteriosa e segni di aterosclerosi, soggetti con elevati livelli di omocisteina e fibrinogeno e altri marcatori di inflammazione è consigliabile eseguire questo test.


Questo Genotest aiuta a conoscere gli alimenti maggiormente tollerati dal tuo corpo e che ti fanno rimanere in forma; creare una terapia nutrizionale mirata al raggiungimento di uno stato di salute ottimale; il genotest ti suggerisce inoltre un percorso diagnostico personalizzato sulla base delle patologie a cui risulti maggiormente predisposto e suggerisce una maggiore attenzione ai sintomi così da poter diagnosticare tempestivamente patologie come l’Alzheimer.
  • Farmacogenomica: nel prossimo futuro, saranno disponibili genotest in grado di valutare come ogni singolo individuo metabolizza alcuni farmaci così da poter personalizzare anche la terapia farmacologica nella speranza di ridurre gli effetti collaterali ed aumentare l’efficacia della terapia stessa.

Dott.ssa Anna Chiara RagoneBiologa nutrizionista

Per informazioni e contatti 

 347 9217015 

www.annachiararagone.it 

1-1 of 1