Invecchiamento Cutaneo: "Acido Ialuronico" per il Trattamento di Rughe e Grinze

pubblicato 02 gen 2015, 15:34 da Marco Barone   [ aggiornato in data 02 gen 2015, 15:34 ]

"Con il passare degli anni, la pelle subisce un processo chiamato invecchiamento cutaneo  che rispecchia il generale invecchiamento del nostro organismo. È un processo naturale e irreversibile che ha 2 principali cause: fattori naturali e fattori esterni"

Le cause naturali sono da ricondursi alla diminuita produzioni di sostanze come il collagene , l’elastina e la melanina ossia quelle sostanze fondamentali per l’elasticità e il tono della cute.

Inquinamento, raggi solari e stile di vita sono invece da considerarsi come fattori esterni che intensificano e anticipano il processo di cronoaging cutaneo.

Gli addetti ai lavori di questo settore sono divisi sul periodo in cui si innesca questo meccanismo: c’è chi parla di invecchiamento come processo unito all’opposizione del nostro corpo  alla forza di gravità e chi ne fa un discorso legato semplicemente al trascorrere degli anni. 


In ogni caso è praticamente impossibile fermare l’invecchiamento cutaneo ma possiamo fare qualcosa per rallentare il processo ossia prevenire!!!

La prevenzione passa da una rivisitazione del proprio stile di vita fino all’utilizzo di trattamenti dove un ruolo importante lo assume la cosmesi.

Creme e cosmetici vengono utilizzati da secoli , anche se non sempre nel modo giusto,  e possono sopperire alle carenze fisiologiche che si manifestano negli anni. 

Il mercato oggi mette a disposizione tutta una serie di prodotti che accompagnano la pelle durante tutte le sue fasi…..ma allora quale scegliere ?

La scelta di un prodotto quindi viene fatta in modo specifico considerando non solo lo stato cutaneo dell’individuo ma anche i principali componenti che definiscono la crema: vitamine, sostanze antiossidanti, nanotecnologie.

Tra queste, l’acido ialuronico viene largamente utilizzato essendo uno dei componenti principali del tessuto cutaneo e perchè  le proprietà di resistenza e mantenimento della forma della pelle sono largamente dovute alla presenza di questa sostanza.

Esso è un elemento costitutivo extra cellulare che fa da componente cementante nel derma e ha il compito di trattenere acqua all’interno delle fibre di collagene. Tecnicamente è un polissacaride altamente idrofilo quindi la sua mancanza porta alla formazione di rughe e grinze.

L’acido ialuronico viene impiegato così sia all’interno dei cosmetici, andando a modificare le sue caratteristiche chimico fisiche come il peso molecolare, sia come sostanza iniettabile con i cosiddetti filler anallergici e dal risultato temporaneo.

Recentemente alcuni studi hanno dimostrato che l'acido ialuronico è coinvolto anche nei processi di proliferazione ed accrescimento di peli e capelli, aprendo nuovi orizzonti nell'impiego cosmetico di questa importante sostanza: la diffusione ad uso privato rimane però la sua maggiore applicazione andando ad alimentare un mercato in continuo sviluppo e crescita anche in tempi di crisi economica.

Dott.Claudio D'Angelo 

Associazione Volontari "Farma e Benessere"

scrivici: farmaebenessere@libero.it

Comments